Per dare più stile al tuo negozio scegli il bancone cassa giusto!

Il bancone cassa è un elemento importante nell’arredo di un negozio, in quanto si tratta della sezione dove si compiono le transazioni di pagamento, ma anche dove possono essere organizzati i documenti e dove chi lavora può alloggiare delle sedie e dei sgabelli per dare vita ad un mini ufficio a vista. La scelta del bancone cassa si rivela quindi speciale, in quanto deve cercare di abbinare alla sua utilità dei tratti estetici in linea con il negozio, per rendere l’ambiente funzionale, ma ricco di stile.

La scelta del bancone cassa: quale stile?
La scelta del bancone cassa deve innanzitutto accordarsi all’arredo esistente, per dare vita ad un risultato complessivo equilibrato. Se il negozio è arredato con toni moderni, con scaffali e tavoli laminati e colorati, anche il bancone richiede di seguire questo stile, quindi può essere scelto in un colore affine e in una versione essenziale, oppure in un tono neutro che non ‘stacchi’ troppo con il complesso stilistico. In questo caso la struttura può essere completata con sezioni in vetro, un materiale luminoso che completa il bancone rendendo più chic la sua estetica e sottolineando i toni essenziali del negozio.
Se l’arredo del negozio è eterogeneo e gioca con tanti pezzi mescolati assieme, anche il bancone cassa può essere preferito in versioni alternative, per dare vita ad un arredo complessivo super personale e dai tratti alternativi. Se, ad esempio, il negozio è arredato in stile country e shabby chic, il bancone cassa può essere scelto in una versione rustica, ad effetto used o resa più interessante dall’accostamento fra legno e metallo.

Il bancone cassa: che struttura scegliere?
Per dare vita ad un arredo coerente è importante che il bancone cassa sia funzionale ai gesti di ogni giorno. La struttura dei banchi cassa deve quindi annoverare una sezione per riporre dei documenti, quindi una cassettiera oppure delle sezioni ad ante contenitive, per inserire tutti i documenti ma anche gli strumenti di uso quotidiano e un posto dove introdurre facilmente degli sgabelli oppure delle sedie. Al contempo, il bancone deve avere un buon spazio per alloggiare la merce che il cliente si appresta a pagare, perché in questo modo le operazioni finali risultano facilitate, come la pratica di piegare gli indumenti se si tratta di un negozio di abbigliamento, o semplicemente di riporre la merce nelle buste per la consegna. Il bancone cassa deve inoltre annoverare lo spazio necessario per la cassa e una sezione supplementare dove appoggiare della merce ‘dell’ultimo minuto’, ovvero degli elementi che possono essere aggiunti dal cliente nel conto finale. In questo modo il bancone cassa risulta completo e invita ad un ulteriore e felice acquisto, che può essere eseguito in fase finale.

per dare più stile al tuo negozio scegli il bancone cassa giusto!

 

Il bancone cassa è un elemento importante nell’arredo di un negozio, in quanto si tratta della sezione dove si compiono le transazioni di pagamento, ma anche dove possono essere organizzati i documenti e dove chi lavora può alloggiare delle sedie e dei sgabelli per dare vita ad un mini ufficio a vista. La scelta del bancone cassa si rivela quindi speciale, in quanto deve cercare di abbinare alla sua utilità dei tratti estetici in linea con il negozio, per rendere l’ambiente funzionale, ma ricco di stile.

La scelta del bancone cassa: quale stile?
La scelta del bancone cassa deve innanzitutto accordarsi all’arredo esistente, per dare vita ad un risultato complessivo equilibrato. Se il negozio è arredato con toni moderni, con scaffali e tavoli laminati e colorati, anche il bancone richiede di seguire questo stile, quindi può essere scelto in un colore affine e in una versione essenziale, oppure in un tono neutro che non ‘stacchi’ troppo con il complesso stilistico. In questo caso la struttura può essere completata con sezioni in vetro, un materiale luminoso che completa il bancone rendendo più chic la sua estetica e sottolineando i toni essenziali del negozio.
Se l’arredo del negozio è eterogeneo e gioca con tanti pezzi mescolati assieme, anche il bancone cassa può essere preferito in versioni alternative, per dare vita ad un arredo complessivo super personale e dai tratti alternativi. Se, ad esempio, il negozio è arredato in stile country e shabby chic, il bancone cassa può essere scelto in una versione rustica, ad effetto used o resa più interessante dall’accostamento fra legno e metallo.

Il bancone cassa: che struttura scegliere?
Per dare vita ad un arredo coerente è importante che il bancone cassa sia funzionale ai gesti di ogni giorno. La struttura deve quindi annoverare una sezione per riporre dei documenti, quindi una cassettiera oppure delle sezioni ad ante contenitive, per inserire tutti i documenti ma anche gli strumenti di uso quotidiano e un posto dove introdurre facilmente degli sgabelli oppure delle sedie. Al contempo, il bancone deve avere un buon spazio per alloggiare la merce che il cliente si appresta a pagare, perché in questo modo le operazioni finali risultano facilitate, come la pratica di piegare gli indumenti se si tratta di un negozio di abbigliamento, o semplicemente di riporre la merce nelle buste per la consegna. Il bancone cassa deve inoltre annoverare lo spazio necessario per la cassa e una sezione supplementare dove appoggiare della merce ‘dell’ultimo minuto’, ovvero degli elementi che possono essere aggiunti dal cliente nel conto finale. In questo modo il bancone cassa risulta completo e invita ad un ulteriore e felice acquisto, che può essere eseguito in fase finale.